Il Dojo secondo Emanuele

Ciao a tutti, quando mi si è presentata l’occasione per scrivere qualcosa su blog della Hiden Ryu avevo diverse idee sui temi da affrontare.

Dopo qualche ripensamento ho optato per approfondire un tema che durante il mio percorso all’interno della palestra ha subito diverse evoluzioni ed è proprio attraverso quest’ultime che spero di poter offrire una diversa prospettiva e magari qualche spunto su cui riflettere.

1458552_10201252596942350_672790735_n

Il tema che voglio affrontare è:  “Il Dojo”.

Ora non voglio soffermarmi sul significato in sé della parola Dojo (basta andare un internet e si trovano tutte le informazioni in merito, dal significato letterale della parola a come e cosa significa studiare all’interno di un Dojo giapponese).

Come scrivevo qualche riga fà voglio condividere con voi il significato che attribuivo all’andare in palestra tutti i mercoledì e i venerdì da quando ho iniziato ad oggi.

Qualche anno fà ho iniziato un corso di arti marziali ed essendo una persona molto quadrata che ha sempre cercato di trovare un filo logico che lega tutte le cose, avevo un visione distaccata da ciò che veniva insegnato durante le lezioni.

Per me andare in palestra era semplicemente un modo diverso di fare della sana attività sportiva diversa dagli sport fino ad allora praticati (nuoto, calcio…) e un modo diverso di scaricare lo stress e il nervosismo che si accumulano durante le ore di lavoro.

Di conseguenza i compagni erano semplicemente delle persone che come me condividevano lo spazio e le attività della palestra (tecniche, combattimenti…) e le relative attrezzature.

Così è stato per i primi anni fino a quando non ho iniziato il percorso per la cintura verde, in quel momento è scattato qualcosa, complici anche lo sforzo fisico richiesto per il passaggio di cintura e l’approccio più concreto nelle esperienze spirituali.

Da questo momento in poi la risposta alla mia domanda “dove vado e cosa faccio tutti i mercoledì e tutti i venerdì sera?” cambia e fino al conseguimento della cintura ho percepito  in modo diverso tutto ciò che ruota intorno al concetto di “palestra”.

I compagni di cintura ora sono compagni nel vero senso della parola con cui condividere paure e sicurezze e inizio a percepire il gruppo della palestra come un insieme di singoli che formano dei macro-gruppi che a loro volta formano i kyu della palestra.

Anche sul piano spirituale inizio ad avere una consapevolezza diversa sull’importanza che ha anche questo aspetto nel percorso che ognuno di noi affronta, non sono più momenti in cui cercare di trovare un equilibrio interiore, inizia ad essere un  momento dove attraverso la spiritualità si crea un legame con il proprio corpo e si apprende che i due aspetti sono complementari tra loro ,mi piace definirli due piantine che nascono dallo stesso seme e devono essere curate allo stesso modo di pari passo.

Pensavo di aver capito in maniera autonoma quello che poteva essere il modo di approcciare a quest’arte ma non era così.

Oggi cosa significa andare per me in palestra?

Innanzitutto significa lasciarsi alle spalle i problemi e lo stress che si accumulano nel momento in cui si entra e si indossa il kimono , bisogna avere la mente libera per poter predisporsi al meglio nell’apprendere le varie nozioni insegnate fisiche e non.

Anche i kyu insegnano, certo in maniera indiretta ma è così!! Ed è proprio avverso il confronto con persone diverse che si perfezionano le tecniche e si cresce nel combattimento.

L’attività non è necessariamente all’interno della palestrina delle scuole di Vinovo ma può essere svolta ovunque, in mezzo alla natura, a casa nostra e perché no anche nella nostra mente e immaginazione.

 L’unità tra compagni di cintura è fondamentale, solo tra compagni si instaura quel rapporto di complicità e supporto che è di aiuto al singolo e a tutto il gruppo per poter proseguire.

Insomma tutto è cambiato dal primo giorno in cui ho messo piede nella Hiden Ryu per la prima volta e sono certo che tutti questi miei pensieri cambieranno ancora man mano che il mio percorso continuerà.

 Emanuele Lacanna, I Kyu

Annunci
di hidenryuhombudojo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...